TrumpEffect. Wall Street vola. L’indice Dow Jones tocca il record storico dei ventimila punti

L’indice Dow Jones ha superato per la prima volta il tetto dei ventimila punti. E’ il picco storico e arriva con un rally straordinario messo a segno dall’Election Day a oggi. I mercati hanno cominciato a scommettere sul programma economico di Trump subito dopo la sua vittoria l’8 novembre. Cosa succederà? E’ Toro, nessuno ha intenzione di prenderlo per le corna, correrà libero finché avrà fiato.

L’indice Dow Jones è stato creato 120 anni fa e continua ad essere il faro di Wall Street, nonostante non rifletta tutto quello che succede nel mercato. Il Wall Street Journal ha un’interessante storia sul DJ e il significato – relativo – che ha per i trader professionali.

Domande e risposte sull’indice Dow Jones? Qui c’è tutto quello che serve.

Il rally di Wall Street dopo l’elezione di Trump ha un solo precedente migliore: quello di Kennedy nei primi anni Sessanta.

Qualche giorno fa John Authers sul Financial Times nella sua nota sui mercati metteva in evidenza come si stia facendo più chiaro il quadro complessivo per i trader. Trump ha cambiato il paradigma che aveva dominato negli ultimi anni. Tra i fattori di cambiamento c’è anche la fine dell’epoca dei tassi negativi o comunque il suo evidente rapido declino. Le dichiarazioni di Sabine Lautenschläger, membro del board della Banca centrale europea su una variazione del programma di quantitative easing vanno in questa direzione.

L’effetto Trump è visibile in maniera esponenziale sulla cosiddetta old economy – per il titolare di List continua ad essere quella che conta – osservate la corsa del settore dei materiali da costruzione:

Quanto durerà? Non lo sa nessuno, siamo in una terra incognita, come sempre quando il mercato corre a questa velocità. Quando c’è un party, nessuno va a rincorrere il barman per dirgli di non miscelare più il Martini. Reazione di un trader professionale alla richiesta di un commento del Wall Street Journal: “Siamo troppo impegnati per brindare. Siamo pieni di ordini di acquisto dei nostri investitori”. Prossimo passo? Quota ventuno mila. Può crollare? Risposta: allacciate sempre le cinture e controllate il livello del carburante. Chi resta senza propellente, fa la fine di quel tale di cui Gordon Gekko diceva: “Se vendesse bare, non morirebbe più nessuno”.

© mariosechi

1 comments On TrumpEffect. Wall Street vola. L’indice Dow Jones tocca il record storico dei ventimila punti

  • Le Borse fanno profitti sulle previsioni, poco importa il quoziente di verificabilità delle previsioni.
    E’ inoltre chiaro che dei contenuti della politica di Trump, come di chiunque altro e in qualunque Paese, interessi solo se e quanto si icrementerà la massa circolante di moneta. Punto.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: