Long read. Trump, l’inizio di un’altra storia americana

Questo articolo è stato pubblicato sull’ultimo numero del 2016 di Aspenia, la rivista dell’Aspen. Ho scelto di inserirlo nella serie di Long read nonostante non abbia le caratteristiche dei precedenti (lunghezza di circa trentamila battute, pubblicazione “solo web”, intreccio con la storia americana) perché in qualche maniera ne è il preludio. Il numero monografico di Aspenia è dedicato quasi interamente alla nuova presidenza e ne consiglio l’acquisto (lo trovate in edicola) a tutti i lettori che vogliono approfondire le ragioni

Continue Reading

La settimana di Trump e l’estinzione dell’Homo Davos

Il destino gioca a dadi. Trump diventa presidente, l’élite globalista si riunisce a Davos per il World Economic Forum che comincia oggi e finisce venerdì, proprio il giorno dell’insediamento del Nemico, The Donald. Uno slalom della storia e via, si volta pagina. Ecco un paio di scatti della discesa, passate bene la sciolina, si parte. Celebrity-free. The Donald si insedia alla Casa Bianca il 20 gennaio, venerdì. A Washington ci sarà un evento celebrity-free ed è un bene. Hollywood non

Continue Reading

Il Novecento è finito. Con Trump arriverà una nuova Jalta? Breve indagine sul disordine mondiale

L’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca ha messo la parola fine al racconto del secolo breve (Eric Hobsbawm) che non se ne voleva andare, il Novecento. Qual è il nuovo inizio? Ripartiamo da Jalta. E da una foto che chiunque abbia frequentato un libro di storia moderna (ri)conosce: Winston Churchill, Franklin Delano Roosevelt e Josif Stalin sono in Crimea, seduti, posano per rendere (quasi) eterna l’immagine del nuovo ordine mondiale. Churchill è intabarrato nel suo cappotto, stringe tra le

Continue Reading

Intervista. Trump? Un negoziatore. Con lui il Regno Unito ha trovato un chiodo per appendere il quadro della Brexit

Il Giornale di Sicilia mi ha chiesto di provare a disegnare lo scenario americano dopo l’elezione di Donald Trump. L’intervista è condotta da Andrea D’Orazio, parte dalle prime mosse di Trump nella composizione della squadra per la Casa Bianca e affronta i temi della sua agenda elettorale e di governo.  Non solo smorza i toni della campagna elettorale, ma anche i contenuti del suo programma. Certo, nessun passo indietro sui punti caldi che hanno toccato le corde del suo popolo,

Continue Reading

Site Footer