Barometro. Trump, tassi e referendum: corriamo verso la tempesta perfetta?

Il Nor’easter di Halloween del 1991 è noto come “la tempesta perfetta”. Alla fine di ottobre un ciclone extra tropicale al largo delle coste nordorientali degli Stati Uniti colse tutti di sorpresa. Masse d’aria calda e fredda si incontrarono, venti e maree colpirono le coste. Le imbarcazioni uscite al largo per la battuta di pesca furono colte di sorpresa. Il capitano Billy Tyne era al timone della sua barca da spada, l’Andrea Gail. Aveva la stiva colma di pesce e

Continue Reading

Letterina al Foglio. Pompei? Diamo le chiavi a Merkel e Schauble

Aggiornamenti. Roma: l’assessore Improta se ne va. L’assessore Scozzese se ne va. Marino resta. Dateci la Troika. Palermo: la giunta regionale della Sicilia ha perso 37 assessori in due anni. Saranno 38 tra pochi giorni, lascia anche la Vancheri. Crocetta: ecco il mio piano fino al 2017. Dateci la Troika. Dateci la Troika in Sicilia e a Roma Abbiamo la Grecia in casa. La nostra Ellade finanziaria è a Roma e a Palermo, due città capaci di passare dal fasto

Continue Reading

A Merkelandia non c’è spazio per i nani del debito

Dove si pialla, cadono i trucioli.(proverbio tedesco) C’è Merkelandia, poi c’è Nanolandia. C’è la cancelliera, poi il carrozzone di Mangiafuoco con il suo gran teatro dei burattini. C’è la statista, poi variopinte leadership incerte e acerbe. C’è Angela Merkel, poi viene tutto il resto. Ora che gli Oxi di seppia sono là, spiaggiati, inanimati, tutto è chiaro: ci sono due mondi. Uno solo vincerà e non sarà quello del sinistrismo e destrismo fallimentare. L’Eurovertice più lungo della storia dell’Unione mette

Continue Reading

Come Tsipras è arrivato alla sconfitta totale (e Merkel ha vinto)

So, ladies and gentleman, we have a deal. Con sublime ironia il Financial Times ha dato la notizia della prima reazione dei mercati all’accordo sul (terzo) salvataggio della Grecia. Un negoziato durissimo concluso con un piano che per Atene è l’ultima occasione: o fa le riforme promesse o salta tutto. Angela Merkel si è dimostrata leader di primaria grandezza: ha ceduto il minimo, il tanto che bastava a far dire sì a tutti, ma ha ottenuto che il principio della

Continue Reading

Site Footer