Il 2017 di Trump, Putin, Erdogan. Il secolo americano, il triplo gioco Ottomano, il risiko dello Zar. Fake News? Si sono persi la Real News

E’ più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.  Albert Einstein Giro di vite L’Isis ha rivendicato l’attacco a Istanbul. In Turchia sono state arrestate otto persone. Il killer è in fuga. (Bloomberg, Financial Times) Il primo ministro turco Binali Yildirim andrà questa settimana in visita in Iraq. (Reuters) I bombardamenti della coalizione guidata dagli Stati Uniti in Siria e in Iraq hanno provocato dal 2014 a oggi la morte di 188 civili. (Reuters) Obama pronuncerà il suo discorso d’addio a

Continue Reading

Berlino e Ankara, futuro dell’Europa e nuovo gioco Ottomano. Il ruolo di Trump e la riscoperta dell’Anglosfera

Le ultime 24 ore sono state macchiate dal sangue del terrorismo. Germania e Turchia sono l’epicentro di due scosse che ricordano come la costruzione di un nuovo ordine mondiale, il rafforzamento della cooperazione tra i grandi paesi, sia urgente. Questo è il quadro fatto dal titolare di List mentre l’accertamento dei fatti è ancora in corso e le conseguenze sono tutte da scoprire (update alle ore 21:00). Cosa è successo. Recap. Berlino. Un camion ha travolto un mercatino di Natale:

Continue Reading

Rileggere il caso Turchia. Golpe, contro-golpe e perché l’Europa è prigioniera di Erdogan

La spaventosa parabola della Turchia è uno dei tasselli incandescenti della contemporaneità, la fiamma accesa sulla strada di un Occidente in profonda crisi, bisognoso di riaffermare i valori fondamentali dell’uomo, praticare la difesa di questi valori in modo attivo. Ripropongo qui una serie di articoli che ho scritto sul caso. Basta cliccare sul link per leggerli. Sono una buona prima guida per orientarsi in uno scenario dove parlano solo i fucili e la difesa della libertà è stata abbandonata in

Continue Reading

Monaco e Istanbul. Londra e Washington. Dal tramonto alla fine dell’Occidente?

Monaco, Nizza, Parigi, Turchia, Brexit, Trump. Nomi che evocano fatti diversi, uniti da un fil rouge, una sequenza precisa che parla di crisi, tramonto (o fine?) dell’Occidente. L’evocazione di Spengler non è casuale: uno scrittore tedesco, vissuto a Monaco negli anni Venti, autore di una filosofia della storia che aprì il palcoscenico sull’imminente disastro della seconda guerra mondiale, la crisi della modernità, la sua metamorfosi in un corpo già consumato, pre-destinato alla fine. Monaco, la Germania e la Turchia. Anelli di

Continue Reading

Site Footer