Padri e figli (e amici). Il caso Consip prima di tutto è un problema politico per Renzi e il Pd

Le dimissioni da padre non sono possibili, quelle da figlio neppure, ma una soluzione al loro tran tran familiare i Renzis dovranno trovarla. Il problema dell’inchiesta Consip prima che giudiziario è politico ed è bene che l’ex segretario del Pd e i suoi parenti, amici, consiglieri e aficionados ci mettano sopra la testa, prima di perderla. Il problema, dicevamo, non sono i soldi che secondo l’accusa sarebbero stati promessi a Tiziano Renzi, perché anche se Renzi babbo esce immacolato dalla

Continue Reading

Renzi, l’orologio costituzionale e il Mattarellum. Dopo ventitrè anni l’orologiaio è di nuovo Mattarella

Matteo Renzi oggi durante l’assemblea del Partito democratico ha espresso la sua preferenza per il ritorno della legge elettorale del 1993, il “Mattarellum”. Dopo ventitrè anni potrebbe tornare la legge che segnò il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica. Una transizione allora gestita da Sergio Mattarella che per il solito gioco a dadi della storia si ritrova dopo un ventennio a dettare i tempi di un altro passaggio, quello dalla Seconda alla Terza Repubblica. Andrà così? Vedremo, le difficoltà sono

Continue Reading

Le nomine del dopo-Renzi spostano il baricentro d’azione da Palazzo Chigi al Quirinale

Fonte tripla A, settore panza e sottopanza: “Il pane quotidiano? Le nomine. Quando stai a Palazzo Chigi, quello è lo sport più divertente, impegnativo e fondamentale per la gestione del potere”. Clic. Aperta la crisi di governo, si spalanca il portone delle nomine future, si squadernano l’agenda e il calendario – “questo scade, questo no” – un carciofo che si divora con calma, foglia dopo foglia. Per vincere il gioco servono i seguenti ingredienti: il potere, le relazioni, i numeri

Continue Reading

Gioco, set, partita. Chi è Paolo Gentiloni, da Nuova Ecologia a Palazzo Chigi

Non uno, ma due. Paolo Gentiloni è un interessante doppio a tennis, va preso di dritto e di rovescio e non sai mai qual è il suo colpo migliore. Giocatore da terra battuta, da fondo campo è uno che predilige i lunghi scambi, felpato fino ad addormentare il gioco, poi fa partire delle palle tagliate e sibilanti che sembrano innocue, destinate ad andar fuori, e invece finiscono sempre sulla riga. Dentro. Sotto rete è estroso all’eccesso, fino a sbagliare i

Continue Reading

Site Footer