Il manifesto politico di Mr. Facebook? E’ il superamento di Orwell

Mark Zuckerberg ha scritto il suo manifesto politico. “To our community”, così inizia il suo compitino tautologico per ammaestrare la massa. Cosa c’è dietro il suo “impegno”? Che cosa si cela dietro l’uso del social network come catapulta del potere? E’ il superamento di Orwell, l’ingresso in un mondo dominato dalla tecnica, dal programmatic advertising, dalla manipolazione della coscienza. Quello che segue è un mio articolo sul tema pubblicato nell’ultimo numero di Prima Comunicazione.   Trump ha vinto, ma non

Continue Reading

In attesa delle mosse di Tsipras la Borsa cinese sta collassando

Gong. Facciamo un salto in Asia. La Borsa cinese sta collassando. Sto controllando il contagiri di Shangai, Shenzen e Hong Kong da giorni, bruciano ricchezza come un gigantesco camino medievale. Va tutto a fuoco. Nell’ultima seduta sono stati sospesi dalla contrattazione 1476 titoli, il 50 per cento del listino per un valore di 2.6 trilioni di dollari. Craaaaashh. Grexit. Le Borse europee mentre scrivo hanno aperto con segno positivo, ma non c’è da scommettere sulla tenuta durante la giornata. La Grecia è più

Continue Reading

Contagio greco? Solo da referendite. Banche chiuse, navigazione a vista

Il contagio. Si chiama referendite e il focolaio di partenza è a Atene. Che si faccia o meno, la consultazione popolare sull’Europa e le sue politiche economiche, diventerà un argomento retorico dell’opposizione euroscettica. L’altro ieri in tv il responsabile economico della Lega Nord, Claudio Borghi, lo diceva chiaramente: “Se danno i soldi alla Grecia dopo il No, allora facciamo anche noi il referendum…”. E stamattina è arrivato il turno di Forza Italia con un’intervista di Renato Brunetta su La Stampa: “Cambiamo

Continue Reading

Sondaggi e scommesse, Oxi e Nai. Le parole chiave sulla Grecia a 48 ore dal voto

Greeferendum. Partiamo dalla notizia, anche se c’erano pochi dubbi sull’esito. Il referendum si farà. Il ricorso di due cittadini è stato bocciato dal Consiglio di Stato. Palla al centro, si gioca domenica. Toccato il Fondo. Alexis Tsipras ha colto la palla al balzo. Secondo il premier greco l’ultimo report del Fondo monetario internazionale sullo stato di salute dell’economa e la sostenibilità del debito giustifica la scelta del no. Il documento del Fondo – per le sue analisi e conclusioni –

Continue Reading

Site Footer