List. Immigrazione? Il problema è in Libia

Oggi si apre una due giorni molto interessante del Consiglio europeo dei capi di Stato. In agenda come sempre c’è un po’ di tutto, tra i temi di primo piano spicca quello dell’immigrazione. Per l’Italia è il numero uno e le ragioni non sono soltanto quelle dell’emergenza umanitaria. La legislatura sta entrando nella sua fase finale (voto anticipato o meno) e il governo Gentiloni è lo strumento che deve assicurare a Renzi una navigazione senza troppi scossoni. Ma siamo già

Continue Reading

Il 2017 di Trump, Putin, Erdogan. Il secolo americano, il triplo gioco Ottomano, il risiko dello Zar. Fake News? Si sono persi la Real News

E’ più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.  Albert Einstein Giro di vite L’Isis ha rivendicato l’attacco a Istanbul. In Turchia sono state arrestate otto persone. Il killer è in fuga. (Bloomberg, Financial Times) Il primo ministro turco Binali Yildirim andrà questa settimana in visita in Iraq. (Reuters) I bombardamenti della coalizione guidata dagli Stati Uniti in Siria e in Iraq hanno provocato dal 2014 a oggi la morte di 188 civili. (Reuters) Obama pronuncerà il suo discorso d’addio a

Continue Reading

Il Novecento è finito. Con Trump arriverà una nuova Jalta? Breve indagine sul disordine mondiale

L’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca ha messo la parola fine al racconto del secolo breve (Eric Hobsbawm) che non se ne voleva andare, il Novecento. Qual è il nuovo inizio? Ripartiamo da Jalta. E da una foto che chiunque abbia frequentato un libro di storia moderna (ri)conosce: Winston Churchill, Franklin Delano Roosevelt e Josif Stalin sono in Crimea, seduti, posano per rendere (quasi) eterna l’immagine del nuovo ordine mondiale. Churchill è intabarrato nel suo cappotto, stringe tra le

Continue Reading

Il Consiglio europeo e il Niet di Renzi che blocca le sanzioni alla Russia

Renzi ha fatto la mossa del cavallo, saltato tutti e messo l’Unione europea di fronte alla realtà: le nuove sanzioni alla Russia possono attendere. Il premier italiano forse non ha mai letto Rudyard Kipling, questa frase che è un memento: “Sciocco è colui che tenta di forzare l’Oriente”. Ma durante il vertice del Consiglio europeo di Bruxelles ieri notte si è consumato un fatto importante: Renzi ha giocato in contropiede, Francia e Germania non si attendevano un’opposizione così dura dell’Italia e

Continue Reading

Site Footer